SPOTTING AD AMSTERDAM
E’ mattino presto all’aeroporto di Roma Fiumicino ed alla spicciolata siamo arrivati tutti. Il nostro volo, partirà tra poco. L’Airbus A320 Alitalia I-BIKA è al di la delle vetrate e noi non vediamo l’ora di salirci. E’ vero che questo viaggio lo sognavamo da tempo e lo abbiamo preparato da mesi. Cercare di accontentare il numero più alto possibile di appassionati non è facile, alla fine la scelta della data è caduta sul 10 e 11 Aprile 2010 raggruppando un cospicuo numero di associati al RSC, qualche defezione dell’ultimo momento è fisiologica, ma alla fine eccoci qua 9 spotters con 9 carte d’imbarco lato finestrino sinistro uno dietro l’altro, che non siamo del tutto normali lo sapevamo già.

Nonostante sia abbastanza presto riusciamo ad accumulare circa mezz’ora di ritardo in partenza che ci porteremo fino all’arrivo. Viaggio tranquillo, meteo e visibilità ottima per tutto il viaggio, Alitalia generosa nell’offrire il solito rinfresco, qualcuno ne approfitta e ci fa colazione, pranzo e merenda. Cordialità e sorrisi degli assistenti di volo per tutti. Dopo poco meni di due ore siamo ad Amsterdam, scendiamo rapidamente dall’aereo, prendiamo le auto a noleggio già prenotate dall’Italia e via subito a raggiungere uno spotting point.

Amsterdam Schiphol è un aeroporto grandissimo con numerose piste e punti ottimali per fotografare, è d’obbligo uno studio preliminare dei luoghi per sapere dove andare, bisogna dire che in questo siamo stati notevolmente agevolati dal nostro navigatore umano Riccardo, già esperto dei luoghi. L’aeroporto di Schiphol è uno dei più importanti HUB europei e sicuramente dal punto di vista di uno spotter il più gratificante; poter fotografare aerei in assolutà libertà senza una rete che ti separi dal sedime aeroportuale, non sentirti di intralcio, non creare allarme, ma anzi sentirti utile a far prevenzione (come auspicano alcuni cartelli) è veramente una esperienza unica nel suo genere. Altra attrattiva di questo aeroporto, la bellissima terrazza panoramica, da dove si riescono a vedere molti wide-body e narrow-body ai loro finger, nonché tutte le operazioni tecniche di attracco, push, carico etc.etc. , dalla terrazza è altresì possibile vedere una parte delle vie di rullaggio. Inutile dire che; sia da bordo pista, sia dalla terrazza non passa un minuto senza avere una aereo in movimento in vista.
Arriviamo a sera, senza quasi accorgercene, tra aerei e livree di ogni fattezza e colore, un rapido passaggio in albergo a lasciare i bagagli, Hotel prenotato anche esso dall’Italia e nei pressi dell’aeroporto, ed eccoci a cena in un ristorantino, sarà stata la fame, sarà stata la stanchezza, sarà stata la compagnia e qualche birra,ma dire che siamo stati divinamente bene è dire poco.

Il giorno seguente ritorniamo negli spotting point classici, probabilmente non li abbiamo visti tutti ed in alcuni non siamo riusciti ad arrivarci causa lavori in corso, ma lo spettacolo per noi è stato stupendo lo stesso. Approfittiamo di una visita alla terrazza panoramica, per effettuare un check-in che per modo, maniera e risate, probabilmente rimarrà nei ricordi dei partecipanti per sempre. Giunge, purtroppo troppo in fretta, il momento di tornare a Roma, due giorni, è il caso di dirlo, sono volati, due giorni un poco freddi e spesso nuvolosi, ma non per questo meno belli, il 320 questa volta in livrea Airone EI-DSB è li che ci aspetta e il suo muso ci sembra un po’ più triste di quello di ieri mattina, mah!.

Decolliamo dalla mitica Polderbaan, adesso siamo noi i fotografati, altri stanno dove noi eravamo solo poche ore fa, e dove vorremmo ancora stare. Stavolta dal finestrino per lunghi tratti vediamo solo nuvole, e ci accoglie all’arrivo un temporale veramente importante, facendoci fare più qualche holding tra lampi e tuoni, creando anche una certa apprensione in più di qualche passeggero.

Scendiamo, ci salutiamo, non ci rimane altro che qualche migliaio di fotografie da sistemare e catalogare, il ricordo di due giorni fantastici tra aerei e risate, e Schiphol nel cuore. Torneremo presto.
 
la nostra community, il forum la gallery con le nostre migliori foto il blog di un pilota Airbus le guide per sapere tutto sullo spotting a Fiumicino e non solo


  LINKS